Saltar apartados

Redazione

bandera españa bandera valencia bandera inglaterra bandera francia bandera alemania

logo monti

 

 

 

NORME DI REDAZIONE

* MonTI pubblica un numero annuo che esce in primavera.

* MonTI ammette solo proposte sotto forma di articoli completi.

* I lavori originali e inediti che saranno proposti per essere pubblicati sulla rivista saranno sottomessi rigorosamente alle norme seguenti:

 * Estensione massima: 10.000 parole, ivi compresa la bibliografia, che comparirà alla fine del documento.

 

* Formato del documento:
• Font: Times New Roman
• Corpo: 11
• Interlinea: singolo

* Lingue veicolari: gli articoli si potranno redigere in catalano, francese, inglese, italiano, spagnolo o tedesco.

 

* Prima pagina: deve includere, in quest’ordine e in righe successive, quanto segue:
• Titolo del lavoro, seguito da una riga in bianco di separazione
• Autore/i
• <Indirizzo di posta elettronica>
• Istituzione di provenienza, seguito da una riga in bianco di separazione
• Riassunti in inglese e in un’altra delle lingue veicolari (75-150 parole ognuno)
• Traduzione del titolo in inglese qualora quest’ultimo non fosse la lingua dell’articolo
• Parole chiave: si dovranno fornire cinque termini nelle due lingue dei riassunti

* Testo dell’articolo: comincerà nella seconda pagina

* Sezioni: saranno identificate con le rispettive intestazioni, separate da una riga in bianco prima e una dopo, e saranno numerati successivamente secondo il sistema decimale riportato di seguito:
1. Titolo della sezione
1.1. Titolo della sezione
1.1.1. Titolo della sezione

* Note: anche se si consiglia in linea di massima di evitarle, potranno apparire note in calce; tuttavia, non si potranno usare in nessun caso per le citazioni bibliografiche (per le quali si veda sotto). Il numero di rimando della nota in calce si aggiungerà in esponente a una parola del testo, e dopo un segno di interpunzione, qualora ve ne siano. Il carattere da utilizzare per le note sarà lo stesso del testo, ma in corpo 9.

* Esempi: gli elenchi di esempi che si trovino in una lista numerata compariranno separati dal testo da una riga in bianco prima e una dopo:
(1) Primo esempio
(2) Secondo esempio
* Se si tratta di esempi puntuali, si intercaleranno nel testo, in corsivo e senza virgolette. Se è necessario fare delle analisi o delle descrizioni dettagliate, con frammenti di esempi o traduzioni che si devono susseguire alla stessa altezza, si dovranno presentare sotto forma di tabella.

* Immagini e figure: le immagini, gli schemi e le figure che si includeranno dovranno essere forniti anche in un documento a parte, indicandovi il formato grafico e il programma adoperato.

* Caratteri “speciali”: se usati (p. e. per trascrizioni fonetiche), saranno utilizzati preferentemente il tipo Arial Unicode MS e, in ogni caso, si dovranno indicare e verranno allegati in un documento separato i font adoperati.

* Citazioni testuali: se la citazione è breve si presenterà fra virgolette alte doppie (“”) dentro il testo; se è lunga più di due righe si farà a capo e senza virgolette, con una riga in bianco prima e una dopo la citazione.

* Utilizzo del neretto, del maiuscoletto, del corsivo e delle virgolette: non saranno mai utilizzati né il neretto né il maiuscoletto. Il corsivo sarà adoperato per i titoli di libri e di riviste nella bibliografia e, nel testo, è riservato per gli esempi intercalati e per i termini di lingue diverse da quella dell’articolo. Le virgolette alte doppie (“”) si adopereranno per i titoli di articoli o capitoli nella bibliografia e, nel testo, per le citazioni testuali. Gli apici (‘’) saranno riservati per le traduzioni o le spiegazioni del significato.

* Invio degli originali: il termine per la ricezione scade il 30 giugno di ogni anno. I testi saranno spediti su supporto informatico (Word o qualsiasi word processor compatibile con Word) indirizzati alla segreteria della rivista (monti.secretaria@ua.es).

* Si dovrà spedire anche un documento separato con una breve nota biografica (max. 150 parole) in due lingue, di cui una sarà la lingua dell’articolo e la seconda un’altra qualsiasi, fermo restando che una di esse dovrà essere necessariamente l’inglese.

* La direzione della rivista, visti i rapporti dei referee, comunicherà agli autori la decisione sull’accettazione dei lavori durante il mese di ottobre, adducendone le ragioni. Le valutazioni saranno inviate agli autori perché effettuino le correzioni opportune e, entro un mese dall’accettazione, l’autore dovrà inviare la versione definitiva del lavoro prendendo in considerazione i commenti ricevuti. Non ci sarà un’ulteriore correzione di bozze.

* Rinvio alla Bibliografia: il rinvio alla Bibliografia si farà secondo il seguente sistema:
Cognome dell’autore (anno: pagine)  -   esempio: dice Pérez (2003: 18)
(Cognomi dell’autore anno: pagine)   -   esempio: (cf. Pérez González 2003: 18-20)

SISTEMI DI CITAZIONE BIBLIOGRAFICA
In questa sezione saranno inclusi solo i lavori citati nell’articolo; inoltre la bibliografia si troverà dopo la fine del testo, separata da esso da una riga in bianco. Sarà ordinata alfabeticamente secondo l’autore e l’anno della prima edizione dell’originale, secondo i modelli seguenti (includendo se possibile i nomi propri completi degli autori):

 

LIBRO (o tesi):
Schema:
Cognome autore, Nome autore; Secondo autore in ordine naturale & Terzo autore in ordine naturale. (Anno) Titolo libro. Luogo (sempre città, mai paese): Casa editrice.

Esempio con autore tradizionale:
Nida, Eugene Albert. (1993) Language, Culture, and Translating. Shanghai: Shanghai Foreign Language Education Press.

Esempio con autori come coordinatori accademici di un libro:
Frank, Armin Paul; Kurt-Jürgen Maass; Fritz Paul & Horst Turk (eds.) (1993) Übersetzen, verstehen, Brücken bauen. Berlin: Erich Schmidt.

Esempio di tesi di dottorato di ricerca:
Sun, Xue Fen. (2000) La traduction juridique du français vers le chinois, éléments de réflexion. Paris: Université de la Sorbonne Nouvelle. Tesi di dottorato di ricerca inedita.

CAPITOLO DI LIBRO COLLETTIVO
Schema:
Cognome autore, Nome autore; Secondo autore in ordine naturale & Terzo autore in ordine naturale. (Anno) “Titolo capitolo”. In: Nome curatore accademico; Secondo curatore accademico in ordine naturale & Terzo curatore accademico in ordine naturale (eds.) Anno. Titolo libro collettivo. Luogo: Casa editrice, pp. xx-yy.

Esempio:
García Yebra, Valentín. (1994) “Problemas de la traducción literaria.” En: Eguíluz Ortiz de Latierro, Federico; Raquel Merino Alvarez; Vickie Olsen; Eterio Pajares Infante & José Miguel Santamaría (eds.) 1994. Transvases culturales: literatura, cine, traducción. Vitoria: Universidad del País Vasco, pp. 9-21.

ARTICOLO DI RIVISTA:
Schema:
Cognome autore, Nome autore; Secondo autore in ordine naturale & Terzo autore in ordine naturale. (Anno) “Titolo articolo”. Rivista Volume: Numero, pp. xx-yy.

Esempio:
Toury, Gideon. (1986) "Natural Translation and the Making of a Native Translator." TextContext 1:1, pp. 11-29.

STUDIO PUBBLICATO SU UN SITO WEB:
Schema:
Schema che corrisponde ai precedenti secondo il tipo di testo + Versione elettronica: <URL>

Esempio:
Pym, Anthony. (1992) Translation and Text Transfer: An Essay on the Principles of Intercultural Communication. Frankfurt: Peter Lang. Versione elettronica: <http://www.fut.es/~apym/cover.html>

STUDIO CITATO ATTRAVERSO UNA TRADUZIONE:
Schema:
Come nel sistema precedente + Citato dalla traduzione [italiana] di [Nome del traduttore]: riferimento della versione tradotta con l’anno alla fine.

Esempio:
Snell-Hornby, Mary. (1988) Translation Studies. An Integrated Approach. Amsterdam: John Benjamins. Citato dalla traduzione spagnola di Ana Sofía Ramírez: Estudios de traducción: hacia una perspectiva integradora. Madrid: Almar, 1999.

TESTO ANONIMO, ISTITUZIONALE O CORPORATIVO:
Schema:
Come i precedenti, sostituendo l’autore con “Autori Vari”.

Esempi:
Autori Vari. (1987) Los estudios de traducción e intérprete. Madrid: Fundación Universidad y Empresa.

* L’inadempienza a queste norme di pubblicazione potrà essere motivo sufficiente perché la Direzione di MonTI respinga l’accettazione di un articolo.

Department of Translation and Interpreting


Universidad de Alicante
Carretera de San Vicente del Raspeig s/n
03690 San Vicente del Raspeig
Alicante (Spain)

Tel: (+34) 96 590 9848

Fax: (+34) 96 590 9847

For further information: informacio@ua.es, and for enquiries on this web server: webmaster@ua.es

Carretera San Vicente del Raspeig s/n - 03690 San Vicente del Raspeig - Alicante - Tel. 96 590 3400 - Fax 96 590 3464